Cosa fare per cena la Vigilia di Natale
Perché si cucina sempre il pesce?

Guerrino Pasticceria & Banqueting

Come tutti noi sappiamo la cena della Vigilia di Natale secondo la tradizione, deve essere interamente a base di pesce. Molti sono orientati di solito a rispettare per filo e per segno la tradizione, cucinando il famosissimo capitone altri invece preferiscono sperimentare nuove ricette e nuovi sapori. Con questo articolo cercheremo di darti qualche spunto utile su cosa cucinare la Vigilia di Natale e soprattutto cercheremo di capire perché il menù prevede sempre piatti a base di pesce.

Cosa cucinare alla Vigilia di Natale:



Antipasto:
Come antipasto puoi orientarti su delle gustosissime e buonissime capesante gratinate, oppure ripiegare su cozze e ostriche da servire crude.


Primo piatto:
Utilizza sempre della pasta fresca da condire con un sugo ai frutti di mare, oppure prepara uno sfiziosissimo raviolo aperto di mare. Per la sua preparazione ti servirà della sfoglia di pasta all’uovo già pronta, calamari e gamberi. Una volta preparato il pesce farcisci il raviolo.

Secondo piatto:
Il nostro consiglio è quello di puntare sul salmone. Prepara un turnedos di salmone con una crema alle noci.

Perché si cucina pesce:
La Vigilia di Natale è considerata un giorno di magro in cui non si mangia la carne ma bensì il pesce, un’usanza che fonda le sue radici su una tradizione popolare che poi con il tempo è diventata una tradizione più di carattere religioso.
La tradizione del menù della vigilia prevede anche che siano fatte delle restrizioni sui cibi troppo costosi.


Menù di pesce tradizionale:
Come antipasto va servito l’irrinunciabile canapè di salmone affumicato, ma se vuoi rispettare appieno la tradizione culinaria della Vigilia di Natale, sappi che immancabile è il capitone in umido e non dimenticare di preparare una freschissima e saporitissima insalata di mare.
Il primo piatto per eccellenza della cena di Natale, sono senza dubbio gli spaghetti allo scoglio e per chi invece, è alla ricerca di un gusto più intenso, consigliamo dei buonissimi e raffinati spaghetti all’astice.
Per quanto riguarda i secondi, la tradizione prevede che venga servito del pesce al forno, da provare sicuramente il filetto di tonno in crosta di patate oppure i gamberoni saltati al pompelmo.


Conclusione:
Quello che possiamo fare adesso è augurarvi una buona Vigilia di Natale e sperare che i nostri spunti vi possano servire per preparare veramente una cena con i fiocchi.




CESTI NATALIZI ORIGINALI:


PALLE DI NATALE


IDEE REFGALO PER IL NATALE

Vuoi Informazioni?
Contattaci adesso
+390721864910 WhatsApp
oppure inviaci la tua richiesta
compilando il modulo.
info@guerrino.it